Piccolo Fix WordPress per i bordi delle faccine.

October 21st, 2008 § 0 comments

In qualche blog, e anche nel mio (ebbene sì fino a poco tempo fa…ahimè) la visualizzazione delle faccine con alcuni temi WordPress può dare dei problemi di visualizzazione nel testo.

In poche parola alcuni temi impostano di default un bordo nel foglio di stile per tutte le immagini inserite all’interno dei post attraverso, ad esempio il seguente selettore CSS:

.<classe del contenuto del post>img {
margin: [..];
border: [...];
}

per poter risolvere il problema e gustarvi le faccine senza dover per forza scombinare la layout del testo dei post è sufficiente inserire questa piccola regola nel foglio di stile, per poter disabilitare il bordo impostato di default per le immagini:

.<classe del cotnenuto del post> img.wp-smiley {
border: none;
magine: 0px;
}

Infatti le faccine sono contraddistinte dalla definizione di una classe nell’HTML denominata appunto “wp-smiley“.

Tag cloud per WordPress in Flash: un bel soprammobile.

October 20th, 2008 § 4 comments

Si sa…i soprammobili in casa vostra li avete tutti…non servono praticamente a nulla: sono lì, non sono utili, ma non è un delitto averli.

Questa bella tag cloud Flash per WordPress di Roy Tranch ( link per downloadare la plug-in ) è proprio un bel soprammobile: magari non usabilissima ed utile, ma pur sempre un soprammobile, no? :-)

[WP-CUMULUS]

Nuovi widget SEO per i blog WordPress

September 1st, 2008 § 0 comments

Smanettando smanettando su wordpress si trovano sempre componenti e widget interessanti.
Visto che proprio in questi giorni ho scoperto un paio di widget SEO poco ‘famosi’ (non il classico AllInOneSEO per intenderci…) e vorrei condividerli con voi:

  • il widget Crawl Tracker permette di verificare l’andamento della spiderizzazione del sito con tanto di grafici degli accessi e dettagli per ciascuna risorsa.
    Gli spider che può monitorare il software inizialmente sono 4 Googlebot, Slurp (Yahoo), Technorati, MSNBot. E’ possibile però estendere questa lista andando a definire gli user-agent di interesse modificando il codice sorgente dei file al suo interno. CONTINUA A LEGGERE IL POST »»

Creare testi personalizzati per le pagine di categoria in WordPress

August 17th, 2008 § 4 comments

Per ottimizzare la piattaforma WordPress potrebbe essere necessario personalizzare le pagine di categoria. WordPress di default le crea molto scarne: un titolo H2 con un intestazione e successivamente la semplice lista dei post appartenenti alla categoria (potrebbero essere visibili solo i link al post oppure anche l’abstract del contenuto).

Per poter personalizzare questo template di pagina è necessario modificare dei file compresi all’interno della directory del tema che si sta utilizzando.

WordPress per creare la pagine di categoria, utilizza ricerca nell’ordine i seguenti file.

  • category-%id categoria%.php: pagina di una categoria singola;
  • category.php: pagina template valida per tutte le categorie;
  • archive.php: pagine template per tutti i tipi di archivio, tag, categorie, ecc.;
  • index.php: template generico principale.

A questo punto è possibile creare un file php personalizzato per ciascuna categoria, operazione particolarmente onerosa se si gestisce un blog con un grande numero di categorie. Inoltre, le pagine di categoria vengono caricate sulla base dell’ID numerico della categoria, dato non sempre così agevole da gestire.

Per ottenere una miglioria lato SEO delle pagine può essere sufficiente una modifica del testo di intestazione dispondendo di un testo per ogni pagina. Per effettuare tale modifica, è sufficiente lavorare sulla pagina generica dedicata alla creazione delle categorie nel vostro template ( può essere category.php, archive.php o  index.php) andando ad inserire il seguente codice:

<?php if (is_category('A')) { ?>
<h1>Categoria A</h1>
<p>Testo descrittivo della categoria A</p>
<?php } elseif (is_category('B')) { ?>
<h1>Categoria B</h1>
<p>Testo descrittivo della categoria B</p>

Il codice andrà inserito nel punto in cui viene stampata a video l’intestazione generica delle pagine di categoria.

I permalink e le URL personalizzate di WordPress.

June 30th, 2008 § 24 comments

Se utilizzate WordPress per pubblicare dei contenuti nel web potreste avere bisogno di impostare il pattern di generazione dei permalink.

Per fare questo tipo di operazione dovete utilizzare il pannello di gestione dei permalink che vi permette di personalizzare la struttura dell’URL attraverso la valorizzazione del campo Custom Structure.

All’interno di questo campo dovrete andare ad inserire un percorso come ad esempio:%category%/%postname%.html, che andrà a settare le URL dei post come: nome categoria + nome del post con estensione html. personalizzare i permalink
Di seguito vengono elencati i valori che si possono impostare:

  • %year%: l’anno del post a 4 cifre
  • %monthnum%: il mese del post a 2 cifre
  • %day%: il giorno del mese a 2 cifre
  • %hour%: l’ora del post a due cifre
  • %minute%: i minuti del post
  • %second%: i secondi del post
  • %postname%: una versione codificata del titolo del post
  • %post_id%: l’id numerico del post
  • %category%: una versione codificata del nome della categoria
  • %author%: una versione codificata del nome dell’autore.

Se ridenominate delle categorie o avere bisogno di un sistema avanzato e più flessibile di gestione delle URL, potete anche utilizzare questa comoda plugin AskApache RewriteRules Viewer per l’editing del file .htaccess direttamente dal pannello di configurazione di WordPress: CONTINUA A LEGGERE IL POST »»