SEO per i video: qualche tip per migliorare il posizionamento dei video

February 27th, 2012

I video sono senza dubbio un’arma di comunicazione digitale davvero molto efficace, e l’ottimizzazione nei motori di ricerca dei video può essere un ottimo modo per attrarre nuovi visitatori.

Perchè considerare i video come un’opportunità per la SEO?

Forrester già nel “lontano” 2009 affermava che usare i video è il miglior modo per ottenere visibilità nei motori di ricerca per due ragioni principali.

I risultati Blended Search sono davvero molto presenti nelle SERP: un’analisi di SearchMetrics stima che il 15% circa delle SERP di Google contiene dei video e vengono mostrati in media 2,2 video per ciascuna pagina.

 

I risultati video, così come tutti i risultati non testuali, sono in grado di attirare l’attenzione degli utenti scardinando il concetto di Golden Triangle. L’immagine sotto tratta da un interessante studio di eyetracking di Dr. Pete su Google Universal Search mostra come il video al secondo posto per la parola chiave “How to make a pizza” risulta molto più visto del risultato testuale presente al primo posto.

 

Pensate quanto può essere importante il posizionamento dei video per una casa automobilistica che vuole massimizzare la propria visibilità per parole chiave relative ai propri modelli di auto:

Oppure ad un e-commerce di scarpe che vuole posizionarsi per i nomi delle scarpe da ginnastica Nike più vendute.

Qualche consiglio per l’ottimizzazione dei video

1- Includi i video in pagine “descrittiva”

Google ha bisogno di informazioni testuali per comprendere che un video può essere rilevante per una parola chiave: evitare di inserire il filmato in semplici “gallery”, meglio introdurre il Player in una pagina con un testo descrittivo.

2- Segui tutte le buone norme di scrittura nei motori di ricerca

I testi all’interno della pagina devono essere ottimizzati per la SEO: per non dilungarmi troppo nell’argomentazione mi affido ad un’efficace presentazione di Giacomo Mason che riassume tutti gli aspetti.


3- Consenti i commenti o le recensioni degli utenti

Permettere agli utenti di commentare ed esprimere la propria opinione sul contenuto è un’ottimo modo per avere  informazioni “fresche” e quindi considerate più rilevanti dai motori di ricerca. Inoltre spesso i commenti potrebbero “farcire” di testo con buone parole chiave le pagine in modo naturale ed “etico“.

Un ottimo esempio di come sfruttare i commenti in chiave SEO è Zappos, che addirittura inserisce link verso pagine di categoria o di prodotto se l’utente li nomina nei suoi commenti:

4- Cura il codice HTML con i rich snippet

Usare nel markup i microdati videoObject di schema.org (HTML5), specificando nell’HTML gli attributi di descrizione del video l’oggetto:

<div itemscope itemtype="http://schema.org/VideoObject">
<h2>Video: <span itemprop="name">Title</span></h2>
<meta itemprop="duration" content="T1M33S" />
<meta itemprop="thumbnailURL" content="thumbnail.jpg" />
<meta itemprop="embedURL"
content="http://www.example.com/videoplayer.swf?video=123" />
<object ...>
<embed type="application/x-shockwave-flash" ...>
</object>
<span itemprop="description">Video description</span>
</div>

Per la verifica del vostro operato potete fare affidamento al tool per i rich snippet di Google, qui un esempio del risultato per un video del mitico SEO rapper su Youtube. :-)

5- Usa i meta dati di sharing di Facebook share video

Un altro modo per dichiarare a Google che all’interno della pagina è presente un video è quello di inserire nel markup i meta dati di sharing video di Facebook. Questi metatag sono utili anche perchè permettono agli utenti di Facebook di embeddare il video direttamente nella propria bacheca copiando ed incollando l’URL della pagina:

<meta name="title" content="Example title" />
<meta name="description" content="Example description" />
<link rel="image_src" href="http://example.com/thumbnail_preview.jpg" />
<link rel="video_src" href="http://example.com/video_object.swf?id=12345"/>
<meta name="video_height" content="296" />
<meta name="video_width" content="512" />
<meta name="video_type" content="application/x-shockwave-flash" />

6- Usa le sitemap video per notificare i nuovi contenuti

Raccogliere tutti i dettagli dei video in una sitemap video può essere utile per notificare al motore di ricerca la pubblicazione di nuovi contenuti, permettendone una migliore indicizzazione.

<urlset xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
        xmlns:video="http://www.google.com/schemas/sitemap-video/1.1">
   <url>
     <loc>http://www.example.com/videos/qualsiasi_pagina_di_destinazione_video.html</loc>
     <video:video>
       <video:thumbnail_loc>http://www.example.com/thumbs/123.jpg</video:thumbnail_loc>
       <video:title>Bistecche alla griglia per l'estate</video:title>
      <video:description>Alkis dimostra come ottenere sempre bistecche perfette</video:description>
       <video:content_loc>http://www.example.com/video123.flv</video:content_loc>
      <video:player_loc allow_embed="yes" autoplay="ap=1">http://www.example.com/videoplayer.swf?video=123</video:player_loc>
      <video:duration>600</video:duration>
       <video:expiration_date>2009-11-05T19:20:30+08:00</video:expiration_date>
      <video:rating>4.2</video:rating>
       <video:view_count>12345</video:view_count>
       <video:publication_date>2007-11-05T19:20:30+08:00</video:publication_date>
       <video:family_friendly>yes</video:family_friendly>
       <video:restriction relationship="allow">IE GB US CA</video:restriction>
    <video:gallery_loc title="Cooking Videos">http://cooking.example.com</video:gallery_loc>
       <video:price currency="EUR">1,99</video:price>
       <video:requires_subscription>yes</video:requires_subscription>
       <video:uploader info="http://www.example.com/users/grillymcgrillerson">GrillyMcGrillerson
         </video:uploader>
       <video:live>no</video:live>
     </video:video>
   </url>
</urlset>

7- Specifica un contenuto alternativo rilevante

Usare come contenuto alternativo al video l’immagine del fotogramma più interessante può essere un buono modo per attrarre gli utenti. Sia i microdati HTML5 che i metadati Open Graph di Facebook e le sitemap video permettono di specificare le thumbnail per mostrare una preview più rilevante.

Se possibile inserire anche l‘immagine direttamente nell’HTML nel caso in cui vi siano dispositivi di browsing non in grado di visualizzare il player video.

8- Utilizza nomi file ben ottimizzati

Se possibile nomina i file video con dei nomi parlanti.

Potete trovare maggiori informazioni:

Using schema.org markup for videos - Google Webmaster Central Blog

Tips SEO per l’ottimizzazione dei video - Yoast

Creazione di una video sitemap - Google Webmaster Tool help

Stai leggendo:

SEO per i video: qualche tip per migliorare il posizionamento dei video su Andrea Vit.